II Assemblea Regionale 2017


II Assemblea Regionale 2017
Coreir
Da

Domenica 17 Dicembre 2017 presso Palazzo Rospigliosi (Zagarolo), si è svolta la seconda Assemblea Regionale del COREIR.

Dopo i saluti di benvenuto iniziali da parte del Presidente Massimiliano Giorgi, ha preso la parola il Presidente Vicario Paolo Gatta che si è soffermato sulla situazione della protezione civile regionale, analizzandone contenuti e criticità; ha sottolineato inoltre i riscontri positivi ottenuti dal COREIR nella gestione dell’Area di AccoglienzaAmatrice 1, in virtù dell’impegno, della professionalità e della disponibilità mostrate dai Volontari appartenenti alle Organizzazioni che hanno partecipato all’Emergenza; ha infine auspicato un rapporto sempre più diretto e collaborativo tra le Organizzazioni stesse ed il Coordinamento.

Di seguito, il Consigliere Sandro Faraglia, dopo aver ribadito i concetti basilari su cui è fondato il Coordinamento ed aver ripercorso le attività in cui il COREIR è stato impegnato nel recente passato (corsi di addestramento erogati, convenzioni stipulate, esercitazioni svolte ed emergenze affrontate); ha focalizzato l’attenzione sulle attività che si stanno avviando per il futuro prossimo, con particolare riferimento alla valorizzazione delle risorse delle Organizzazioni, alla costituzione di specifici gruppi di lavoro, al potenziamento della Segreteria, allo studio di sviluppo per le comunicazioni radio, al programma formativo per i Volontari delle Organizzazioni aderenti.

Il coordinamento della nuova struttura segretariale è affidato al Consigliere Marco Iacovacci, che ne ha illustrato le peculiarità: Information Tecnology, Gestione Segreteria Ordinaria e Gestione Segreteria in Emergenza sono le tre macro-aree, ognuna descritta con i propri compiti, i propri ruoli ed i propri servizi; è stato inoltre organizzato uno staff di segreteria comprendente circa 20 persone reclutate tra le varie Organizzazioni, che affiancheranno e daranno ausilio ai componenti della Segreteria Tecnica già esistente.  Particolare rilievo è stato dato all’attività di assistenza e supporto che verrà fornita alle Organizzazioni su tematiche amministrative, di gestione software (Zerogis), compilazione bandi, ecc..  A tale scopo sono stati indicati i nominativi dei referenti del Coordinamento cui le Organizzazioni possono rivolgersi in caso di necessità.

Il Consigliere Simone Pasquali, cui spetta il compito di coordinare il Settore Telecomunicazioni, si è soffermato sull’importanza, soprattutto in emergenza, delle comunicazioni radio; sulla base di questa analisi è stato avviato un progetto di costituzione di una rete radio, a livello provinciale, e sono state avviate le pratiche di richiesta per la concessione di apposita frequenza.  In particolare verrà, anche in questo caso, costituito un gruppo di lavoro che avrà il compito di portare avanti il progetto, erogare supporto tecnico alle Organizzazioni e curare la formazione dei Volontari in materia.

L’Area della Formazione è stata affidata al Consigliere Carlo Galli, che ha tracciato le linee guida del Settore ed ha sottolineato gli obiettivi del Centro di Formazione COREIR. Tra questi sono da evidenziare la valorizzazione e l’arricchimento delle professionalità dei Volontari, l’innalzamento di livello nella formazione di base dei Volontari, la costituzione, nel tempo, di specifiche competenze nei vari settori; il tutto nell’ottica di aumentare la qualità e l’efficienza negli interventi in cui si è chiamati ad operare.  In particolare è stata illustrata nel dettaglio l’offerta formativa con riferimento ad una nutrita serie di corsi suddivisi nelle aree “Formazione generale e Volontari neo-iscritti”, “Giuridico-Amministrativa”, “Tecnico-Specialistica”, “Informatica-Telematica” e “Sicurezza e Salute”.

Il saluto finale, nonchè gli auguri per le prossime festività natalizie, da parte del Consigliere Giordano Bruno, responsabile del settore Progetti finanziari, Studi di Mercato e Logistica della Formazione, ha chiuso l’Assemblea.

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *